Twilight Saga. Tutti i libri, tutti i film... E poi arriva la fine... Per ora!

Ieri sera sono andata finalmente a vedere Breaking Dawn parte 2.
Dico finalmente per due motivi, in netto contrasto tra loro: il primo è che lo aspettavo da tempo, il secondo è che non vedevo l'ora che finisse la saga cinematografica.
Mi spiego meglio.
Parliamo per un attimo dei libri.
Twilight mi è piaciuto. Mi ha certamente trasmesso qualcosa visto che sono poi andata in libreria a comprare New Moon. E dopo è arrivato Eclipse, infine Breaking Dawn...

Tirando le somme quello che mi è piaciuto meno e stato New Moon perchè ho patito l'assenza di Edward per oltre i due terzi del libro (sono una fan dei vampiri, i licantropi mi piacciono meno, quindi fin da principio mi ero dichiarata parte del Team Edward). Ma in realtà il più brutto a mio parere è proprio quello che potenzialmente poteva essere il più spettacolare: Breaking Dawn. Troppo lungo, pasticciato, a tratti incomprensibile. Di un libro se ne potevano fare tranquillamente due, anzi forse addirittura tre. Cosi molte cose sarebbero state spiegate meglio, si sarebbero evitate imprecisioni (ce ne sono parecchie) e ci sarebbero stati più spazi per tentare di rendere maggiormente fluida la storia e anche per far sì che potessero crescere di più alcuni tra i nuovi personaggi introdotti. Questi potevano risultare davvero interessanti ma purtroppo invece sono rimasti marginali proprio per questioni di spazio (un romanzo di 1000 pagine era - grazie al cielo - impensabile!!!). Putroppo si evince che c'era la fretta di "finire" (data con grande probabilità da un esigenza editoriale) e questo ha rovinato un po' le cose.
I film sono tutta un'altra storia.
Twilight è stato fatto con un budget decisamente "low", ma nonostante questo non è male. Rende bene il libro (anche se con alcune sostanziali differenze narrative dovute al montaggio filmico e qualche piccola dimenticanza che però non rovina la storia originale) e gli attori - allora ancora lontani dalla "follia di fan e di love story prima smentite, poi confermate, poi cornute, infine perdonate" che nel tempo li ha travolti - risultano essere spontanei e azzeccati. Trovare un ragazzo degno di entrare nei panni di Edward Cullen non era missione facile. Robert Pattinson è risultato essere una buona scelta, alla fine accolta positivamente da quasi tutti i fan della serie. Suppongo che per quanto si sia a tratti lamentato dell'affetto troppo stretto delle fan, il brit boy ringrazi tutte le sere la "buona sorella sorte" per il regaluccio da qualche decina di milioni di dollari che gli ha fatto. Perché diciamocelo, magari deve ancora maturare, ma non è che sia proprio un attore da Academy Award... Comunque siamo fiduciosi, magari il ragazzo prima o poi ci sorprenderà davvero! Noi tifiamo per lui, perché non resti solo colui che ha interpretato Edward Cullen, il vampiro "bello bello bello in modo assurdo"!
Kristen Stewart invece è stata una conferma. Perfetta all'inizio nel ruolo della goffa e anonima Bella, sorprendente dopo la trasformazione in vampira. Non ha imparato più di tanto a cambiare espressione, ma si è rivelata davvero BELLA (pollice in alto per il make up nell'ultimo film).
Sorpresa sorpresa... il migliore, a mio modesto parere, è risultato Taylor Lautner. Tomo tomo cakkio cakkio è cresciuto alla grande nel corso della Saga. Dal 2008 non è maturato solo fisicamente. E infatti un sonoro bravo il nostro pelosetto che lascia ai posteri una eccellente interpretazione dell'imprinting alla fine di Breaking Dawn parte 1 in cui cade in ginocchio alla vista dello sguardo di Renesmee ancora in fascie.
Gli altri sono serviti da contorno. Qualcuno ha avuto un po' più di luce, ma in un modo o nell'altro hanno tutti fatto ciò per cui erano stati scritturati.
Parere personale: ho sempre tifato per la coppia Alice/Jasper, sperando fino alla fine che il loro amore venisse raccontato con maggiore dovizia di particolari. Magari c'è ancora tempo, non sono convinta che sia proprio tutto finito. Zia Stephenie potrebbe avere in serbo per noi qualche succosa sorpresa....

Ma torniamo all'oggetto originale. Breaking Dawn parte 2 ha grandi effetti speciali, ottimo make up (ho odiato il trucco di New Moon, troppo, davvero troppo finto) e una bella storia. Ma si porta dietro le pecche del libro e in alcuni tratti non è fluido. Davvero bella la parte del confronto tra i Volturi e i Cullen (con annessi "amici freddi" vari e lupi sparsi), che racchiude anche una "sorpresa" che fa saltare sulla sedia (ad un certo punto la platea si è davvero fatta sentire...ciò che non ti aspetti è ciò che ti colpisce di più, ovviamente).

Twilight ha dato il via ad un fenomeno planetario che nessuno poteva aspettarsi quando è stato dato il primo ciak (sì ok, i libri erano già un successo - soprattutto in America -, ma niente a paragone di ciò che è avvenuto a seguito "dell'isteria" creata dal primo film). E questo non c'è anima che potrà mai negarlo.
Può essere piaciuto oppure no, di certo è stato parecchio criticato, ma tutto ha contribuito a renderlo quello che è: un immenso successo.

Copyright: tutte le immagini qui riportate sono dei rispettivi proprietari

Commenti

Sono stati qui in