BON JOVI, 29 giugno 2013, MILANO, Stadio San Siro... IO C'ERO :-D

...lo so, sono un po' in ritardo, ma proprio non potevo esimermi dal commentare l'esperienza spaziale dello scorso 29 giugno quando, insieme a qualche altro migliaio di persone (robetta... O.o) sono andata allo Stadio San Siro di Milano per vedere (e ascoltare) il concerto dei BON JOVI!...


La paura più grande mentre con la mia amica Pat imboccavo l'autostrada per Milano era data dalla certezza della mancanza di Richie Sambora, ma il suo "sostituto" Phil X sul palco è stato grande, davvero. Tico Torres immenso come i suoi bicipiti. David Bryan una certezza. E poi lui, Jon Bon Jovi, very made in Usa, from New Jersey.
Ehhh, che dire... ha spento le 51 candeline, ha certo una capigliatura meno voluminosa rispetto agli esordi della fine degli Anni Ottanta, una dentatura talmente bianca da risultare oggi quasi sospetta, e la voce a tratti non perfetta, ma resta un maledetto "animale da palcoscenico". Uno che ti emoziona da quando entra a quando esce, che ti coinvolge anche se sei sul terzo anello e lo vedi grande come una pulce (continuo a chiedermi come cavolo facciano a vendere i biglietti per posti così lontani a prezzi così alti...), che prende energia dalla tua passione e te la rimanda indietro sotto forma di godimento puro. Uno che inizia a cantare ad occhi chiusi attaccato al microfono il nuovo singolo dell'ultimo album e che quando li riapre e si trova davanti una coreografia oceanica che prende tutto lo stadio (con la scritta ben visibile Bon Jovi ForEver) si commuove, perde una battuta, tenta di continuare a cantare ma poi si ferma, ringrazia, riparte da capo dando tutto e oltre, per cercare di ripagare l'amore dei fan... BECAUSE WE CAN... ;-)

VIDEO:



FOTO:

 



















#bonjovi #music #rockandroll #newjersey #becausewecantour #destinationsansiro #2013

Commenti

Sono stati qui in